Notizie

Omologazione CE-M per le bilance: quando è necessaria?

By 19 Giugno 2019 No Comments

Quando ci apprestiamo ad acquistare una bilancia sono diversi i fattori di cui si deve tenere conto, ma ne esiste soltanto uno davvero imperativo: l’omologazione CE-M per le bilance. Nonostante questo codice si incontri con elevata frequenza, forse non tutti ne conoscono il significato e ciò che esso implica.

L’omologazione CE-M per le bilance , secondo la Norma Europea EN45501 – Direttiva CEE 90/384, è una certificazione rilasciata direttamente dal costruttore metrico con lo scopo di attestare che una bilancia è dotata di “approvazione CE del tipo”, che ne convalida la validità per uso legale. Tutte le bilance con omologazione CE-M vengono vendute già munite di apposito contrassegno di prima verifica periodica, della durata di 3 anni, su cui è indicato il numero di serie che certifica l’idoneità dello strumento. Al momento dell’acquisto di una bilancia omologata CE-M e della sua installazione nell’area preposta alla vendita, va fatta comunicazione alla CCIAA (Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura) competente per territorio. 

Naturalmente, la mancanza di questi adempimenti causa multe e, in certi casi, configura illeciti penali, perciò è essenziale capire quando l’omologazione CE-M è necessaria. Ecco, di seguito, i casi in cui per Legge una bilancia deve essere omologata per attività in relazione a terzi:

  • nelle transazioni commerciali;
  • nel calcolo di una tassa, un’ammenda o un premio;
  • nell’applicazione di disposizioni legislative o perizie giudiziarie;
  • nella pesatura dei pazienti nella prassi medica;
  • nella fabbricazione di farmaci e nelle analisi in laboratori medici o farmaceutici;
  • nella determinazione del prezzo per la vendita al pubblico e la confezione di preimballaggi.

Quando si verifica una sola di queste condizioni, dunque, la Legge dispone l’obbligo di possesso dell’omologazione CE-M, finalizzata alla tutela della fede pubblica. Qualora, invece, la bilancia acquistata venga utilizzata soltanto in laboratorio (ad uso interno), deve essere inoltrata alla CCIAA territorialmente competente la comunicazione in cui bisogna dichiarare che ci si serve dello strumento ad esclusivo uso interno.

L’omologazione CE-M è generalmente già inclusa nel prezzo, ma è consigliabile accertarsene per ottenerla tramite il rivenditore.