Notizie

PESA A PONTE: QUALE SCEGLIERE?

By 18 Ottobre 2019 No Comments

La pesatura delle merci a scopo commerciale ha origini tanto antiche quanto il commercio stesso e, negli ultimi anni, il trasporto su ruota si è moltiplicato insieme all’imprescindibile utilizzo della pesa a ponte, detta anche pesa a bilico. Quali sono gli elementi che la compongono? Cosa ne rende più affidabile una rispetto ad un’altra?

La pesa a ponte, generalmente di lunghezza variabile tra i 9 e i 18 metri, è destinata alla pesatura degli autocarri e, potremmo dire, consiste in un grande registro di cassa. Per questo motivo, è necessario che questa enorme bilancia funzioni nella maniera più accurata possibile, in quanto misura considerevoli quantità di prodotto.

 

Esistono due tipi di pesa a ponte:

pesa a ponte modulare, con fondazioni di cemento, consigliata per le aziende con necessità di pesatura statiche in ambito industriale, agricolo e commerciale;

pesa a ponte mobile, che può essere spostata da un luogo all’altro, indicata per attività con variabilità delle postazioni logistiche come porti e cantieri.

Entrambe le tipologie sono formate sostanzialmente da una parte visibile, detta piano di carico, e da una nascosta, le celle di carico (da 6 a 12), ossia il vero “cuore” della pesa a ponte, le quali possono essere analogiche o digitali. L’ultimo elemento consiste nell’indicatore o ripetitore di peso, che può essere dotato di stampante o touchscreen per rendere ancora più funzionale il processo di pesatura.

 

Le caratteristiche di una pesa a ponte si valutano essenzialmente su due piani, ovvero quello dei materiali di costruzione e delle tecnologie utilizzate. Per quanto concerne il primo punto, è essenziale che il piano di carico sia costituito da lamiera trattata in modo da evitare pericolosi scivolamenti e una prematura corrosione; inoltre, nel caso della pesa a ponte modulare è essenziale che la struttura portante sia composta da travi in acciaio rinforzato per assicurare la massima stabilità. Il secondo punto, invece, riguarda principalmente le celle di carico: infatti, in confronto a quelle analogiche, quelle digitali sono più moderne e garantiscono una maggiore accuratezza.

Per una consulenza dettagliata non esitare a contattarci. Saremo felici di poterti fornire indicazioni tecniche sui modelli disponibili e di valutare il modello ideale per le esigenze della tua azienda.